Crea sito

Ninjutsu – Arti Marziali classiche giapponesi a Padova

Soke Takamatsu

Soke Takamatsu

Ago 30, 2014

Takamatsu Toshitsugu nacque nel 23°anno dell’era Meiji (10 marzo 1889) ad Akashi, nella provincia di Hyogo. Da giovane era conosciuto anche con il nome di Jutaro ma il suo vero nome era Hisatsugu che poi cambiò in Toshitsugu lasciando inalterati i kanji ma cambiando la fonetica.

La famiglia Takamatsu era originaria di Matsugashima a Ise. Il Padre di Takamatsu Toshitsugu (Tigre della Mangolia) era Takamatsu Yasaburo, e aveva una fabbrica di fiammiferi a Kobe.

Sembra che la famiglia Takamatsu fosse collegata al Tempio Amatsu e che ricevette da Toshihiro Fujiwara la pergamena (makimono) chiamata Amatsu Tatara. Il padre di Takamatsu ricevette anche il grado di maestro di Shugendo Kumano.

Takamatsu, essendo di costituzione debole, fu iniziato alle arti marziali all’età di nove anni con il fine di fortificare il corpo. In primo luogo, fu inviato al dojo dal nonno per iniziare lo studio della Shinden Fudo Ryu.

A 13 anni Takamatsu Sensei ricevette la licenza in Shinden Fudo Ryu. Dare licenza di maestria a giovani studenti era una pratica comune, dato che ci si aspettava che lo studente studiasse duramente per acquisire le competenze che ci si aspettava da lui.

Dopo lo Shinden Fudo Ryu, il nonno insegnò altri stili di arti marziali a Takamatsu T.

Nel 1900, Takamatsu entrò nella scuola inglese George Bundowy Scuola Cinese classica a Kobe. Fu allora che divenne membro della Takagi Yoshin-ryu dojo dove Tadafusa Yoshitaro Mizuta era il 15° Soke (successore e insegnante).

Nel 1904 giunse alla fabbrica del padre di Takamatsu T. un uomo anziano molto famoso in Giappone per le sue arti marziali. Il suo nome era Ishitani Matsutaro Takekage, che usava un vecchio bokken di rovere per camminare. L’uomo lavorava in fabbrica come capo della sicurezza. Utilizzando una piccola zona della fabbrica come Dojo, Ishitani Sensei insegnò a Takamatsu i segreti di Kukishinden Ryu Happo Hikenjutsu, Hon Tai Takagi Yoshin Ryu, Gikan Ryû Koppojutsu e Muso Shinden Ryu.

Takamatsu viaggiò anche in Cina, passando dalla Corea fino alla Mongolia e Manciuria studiando durante il cammino altre Arti Marziali e dove si merito’ il soprannome di ” Mokoku no Tora”, che significa “La tigre della Mongolia” datogli per la sua abilità e la forza dimostrate in combattimento.

Al rientro in Giappone nel 1919 si ritirò nel tempio Tendai di Kyoto, ma non come religioso.
Infine Takamatsu Sensei nel 1950 si stabilì a Kashihara Shobukai nella prefettura di Nara, dove iniziò ad impartire lezioni.
Arrivò al punto di pensare che sarebbe morto con i suoi segreti perche’ non era riuscito a trovare un allievo degno di divenire il suo erede.
Alla fine, nel 1957 ricevette la visita di Hatsumi Yoshiaki, colui che divenne suo successore con il nome di Hatsumi Masaaki.

Takamatsu Sensei mori’ nel 1972 dopo aver trasmesso tutto il suo patrimonio al successore, l’attuale Soke Hatsumi Masaaki.

 

cap012

468 ad